“Baptismos”: Carlos Gonzalez is back on stefanoguerrini.vision in a new stunning Visual Sonata shot by Richard Gerst

Il fotografo Richard Gerst, un amico, oltre che una costante presenza con il suo meraviglioso lavoro su stefanoguerrini.vision, torna con una operazione molto interessante, un video evocativo e affascinante, che ha per protagonista Carlos Gonzalez, già apparso in precedenza sul sito (lo trovate qui), fotografato da Gerst.
L’attore e ballerino è protagonista in queste immagini di una storia decisamente autobiografica nella sua rappresentazione di un preciso momento e di un particolare stato d’animo. E così me lo ha raccontato:
“Le mie collaborazioni con Richard sono sempre molto spontanee e reali. Adesso, dopo tanti lavori insieme, abbiamo una connessione l’uno con l’altro e una chimica tale da non aver bisogno di usare parole per comunicare. Richard sapeva che recentemente ho subito un intervento chirurgico alla spalla, la mia prima ferita grave come ballerino. Con il suo incredibile occhio ha catturato la frustrazione che ho sentito durante questo processo di recupero, quella brutta sensazione e il pensiero costante che avrei anche potuto non guarire mai. Non riuscire più a ballare di nuovo.”
Ora che Carlos è in via di guarigione, vi lascio alle bellissime immagini, che, come sempre, quando si parla del lavoro di Richard Gerst, sono una gioia per gli occhi e nutrimento per la mente. Bravissimo!

The photographer Richard Gerst, a friend, as well as a constant presence with his wonderful work on stefanoguerrini.vision, comes back with a very interesting job, a fascinating and evocative video, featuring Carlos Gonzalez, previously appeared on the site ( you can find it here), photographed by Gerst.
The actor and dancer is the protagonist in these images of a decisively autobiographical story in its representation of a precise moment and a particular state of mind. And that’s what he told me about this work:
“My collaborations with Richard are always very spontaneous and raw. By now we have a connection and chemistry where we don’t need to use words to communicate. He knew that I recently had shoulder surgery which was my first serious injury as a dancer. With his incredible eye and direction he captured the frustration I have felt during this recovery process, that sunken feeling of thinking I’m never going to heal. I’m never gonna be able to dance again.”
Now that Carlos is in the process of healing, I leave you to the beautiful images, which, as always, when it comes to Richard Gerst’s work, are a joy for the eyes and nourishment for the mind. Bravissimo!

Per saperne di più del lavoro di Richard Gerst, potete consultare il suo sito. / To learn more about Richard Gerst, you can go to his website.

Post your thoughts